I tuoi risultati di ricerca

Lo Stile Kyokushinkai

Pubblicato da Alfonso Torregrossa il 13 Settembre 2020
| 1

Il kumite dei 100 uomini
Hyaku Nin Kumite

Il Kyokushinkai  è uno stile di Karate fondato dal Maestro Masutatsu Ōyama. Ispirato al Confucianesimo e alla filosofia Zen, questo stile di Karate rappresenta la sintesi delle esperienze del maestro Oyama. 
Lo stile Kyokushinkai si basa su una severa disciplina e un allenamento particolarmente rigoroso anche perché in gara si prevede il contatto pieno e nessuna protezione, sebbene siano vietati i pugni al volto.

Il Karate Kyokushinkai  ha costruito la sua forza sul fondamento del coraggio e dell’abilità nel combattimento non soltanto dal Grande Maestro Masutatsu Oyama, ma anche dei suoi allievi e lo sparring con 100 uomini è il test più duro in assoluto di resistenza, forza ed abilità.

Praticamente, consiste nell’affrontare una serie di combattimenti, della durata di 1.5 o 2 minuti, contro ben 100 avversari, preferibilmente uno diverso dall’altro per ciascun round.
Tale vittoria collocava lo studente in una posizione di considerevole realizzazione, e veniva rispettato ed ammirato da tutti gli altri studenti. Oyama sapeva che tale test era necessario per Kyokushinkai.

La prova che Oyama visualizzò richiedeva molto più che una buona conoscenza tecnica. L’individuo che accettava la sfida doveva aver raggiunto il picco delle sue capacità.

Resistenza fisica e mentale e forza erano il minimo richiesto.

Anche le funzioni fisiologiche dovevano essere al top:
kokoro (cuore, mente e corpo) dovevano agire all’unisono.

Oyama scelse hyakunin kumite (combattimento con 100 uomini) come prova estrema degli studenti Kyokushin.

Il Kumite da 300 uomini di Mas Oyama

Mas Oyama ha voluto dimostrare a se stesso la propria abilità, scelse i studenti più forti del suo Dojo e decise di confrontarsi con loro uno per volta. Una volta terminato il giro i combattimenti riprendevano dal primo, finchè non venne raggiunto un totale di 300 combattimenti.

Disputò tutti i combattimenti senza essere mai atterrato, nonostante i notevoli danni riportati durante questa “processione”.

Alcuni studenti hanno dovuto fronteggiare Mas Oyama per ben 4 volte nell’arco di 3 giorni, in quanto alcuni non hanno potuto continuare dopo il primo giorno a causa dei suoi colpi potenti. Si dice che Mas Oyama avrebbe voluto continuare anche il quarto giorno, ma nessuno dei “poveri” studenti abbia più avuto il coraggio di presentarsi.

Il Kumite da 100 uomini di Mas Oyama

Avendo dato l’esempio, Mas Oyama ha istituito il Kumite da 100 uomini come requisito fondamentale per il conseguimento del 4° o del 5° Dan.

Presto si rende conto che non tutti hanno lo spirito per farlo, nonostante l’abilità fisica possa essere “facilmente” insegnata. La volontà indomabile, il coraggio e la determinazione – in poche parole Lo Spirito dell’Osu – non può essere presente in ognuno. Così è divenuto un esercizio volontario, non più obbligatorio, per quei pochi che avevano i giusti requisiti.

All’inizio i combattimenti potevano essere disputati anche in due giorni, a seconda della volontà della persona che doveva farli.

Successivamente, nel 1967, Mas Oyama decise che dovevano essere disputati tutti lo stesso giorno. In aggiunta ai 100 combattimenti, si decise che il candidato doveva vincere almeno il 50% dei combattimenti e, in caso di atterramento, non restare a terra per più di 5 secondi.

A parte Mas Oyama e la straordinaria prova dei 3 giorni di fila, anche altre persone hanno completato il Kumite da 100 umini, ma non molti.

Nella lista riportata più in basso, sono da notare i nomi di alcuni di questi che, oggi, hanno un posto di riguardo nel mondo del Karate.
Alcuni hanno addirittura fondato un loro stile personale, ovviamente, derivato dal Kyokushin. Qualcuno ha disputato questa prova in 2 giorni, successivamente è diventato obbligatorio fare tutto in un solo giorno.

Molti studenti di Kyokushin Karate hanno tentato lo hyakunin kumite, e molti hanno fallito.

a preparazione per una tale impresa è inflessibile. Gli sfidanti devono prepararsi per anni. Nessun’altra prova per un’arte o uno sport è così.

Le pene inflitte al corpo non sono pari a niente di simile sperimentato da altri atleti.

Solo pochi individui in tutta la storia del Kyokushin sono stati in grado di conquistare la prova estrema, che richiede fortitudine e perseveranza.

Lo hyakunin kumite del Kyokushin Karate di Oyama è l’essenza dello spirito dell’osu.

  • Masutatsu Oyama (Giappone)
  • Steve Arneil (Regno Unito / Sudafrica, 21 maggio 1965)
  • Tadashi Nakamura (Giappone, 15 ottobre 1965)
  • Shigeru Oyama (Giappone, 17 settembre 1966 | 120 in totale)
  • Loek Hollander (Paesi Bassi, 5 agosto 1967)
  • John Jarvis (Nuova Zelanda, 1967)
  • Howard Collins (Regno Unito, 1 dicembre 1972)
  • Miyuki Miura (Giappone, 13 aprile 1973)
  • Shokei Matsui (Giappone, 18 aprile 1986) [3]
  • Ademir da Costa (Brasile, 25 aprile 1987)
  • Keiji Sampei (Giappone, 24 febbraio 1990)
  • Akira Masuda (Giappone, 19 maggio 1991)
  • Kenji Yamaki (Giappone, 22 marzo 1995)
  • Marius Schoeman (Sudafrica, 23 marzo 1996)
  • Francisco Filho (Brasile, 22 marzo 1999)
  • Hajime Kazumi (Giappone, 13 marzo 1999)
  • Pedro Luis Beltrán Goju Nin Kumite, 50 Kumite  (Spagna, 17 maggio 2001 | unica persona che ha eseguito il test a 50 anni)
  • Klaus Rex (Spagna, 12 dicembre 2002)
  • Naomi Ali (Australia, 4 luglio 2004)
  • Víctor Flores (Argentina, 8 dicembre 2004)
  • Juan Manuel Gallego (Spagna, 21 gennaio 2006)
  • Arthur Hovhannisyan (29 marzo 2009)
  • Judd Reid  (Thailandia / Australia, 22 ottobre 2011)
  • Tariel Nikoleishvili (Russia, 26 aprile 2014)
  • Abdullah Tarsha (Arabia Saudita, 2 giugno 2016)
  • Takuma Kouketsu (Giappone, 26 novembre 2017 | attuale presidente della World Zen Kyokushin )
  • Daniel Sanchez (Spagna, 10 marzo 2018)

Di recente Shihan Takuma Kouketsu, Presidente della World Zen Kyoksuhin Organization, ha superato  la grande prova dei 100 Man Kumite il 26 Novembre 2017


Articolo scritto da Alfonso Torregrossa Sensei
World Zen Kyokushin Organization

Vuoi condividere la tua esperienza di Karateka?

Crea il tuo Account Karateka ed inviaci i tuoi articoli assieme alle immagini a news@karatebook.it

I tuoi articoli saranno pubblicati nelle News se approvati da Admin.

Un commento a “Lo Stile Kyokushinkai

  • admin
    il 14 Settembre 2020

    Grazie Sensei Alfonso per il prezioso contributo, OSU!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

  • Articoli Recenti

  • Articoli per Categoria

  • Articoli per Argomento

  • Archivio Articoli

  • Iscriviti alla nostra Newsletter

Confronta Eventi